fundraising@unicusano.it

+39 370 354 71 57

ATTIVITA’ DI RICERCA DEI DOCENTI E RICERCATORI DI INGEGNERIA DELL’UNICUSANO FINANZIATI E/O IN PARTNERSHIP

 

Nome Progetto: Paint-it

Asse: Progetto Europero LIFE

Durata: 36 mesi

Valore progetto: 1 400 000€

Partners: Azimut, Colorobia, Unicusano, Università tor Vergata

Responsabile scientifico Unicusano: prof. Stefano Guarino

Descrizione progetto: La ricerca si propone lo sviluppo di rivestimenti antivegetativi per chiglie di grandi imbarcazioni con impatti di tipo sia energetico (minor resistenza all’avanzamento) e ambientali (minori consumi e minore contaminazione biologica tra ecosistemi distanti).

 

Nome Progetto: “Tecnologie Innovative per la Riduzione del rischio Sismico delle Costruzioni”

Asse: POR FESR Regione Emilia Romagna 2014-2020 Asse 1, Azione 1.2.2 – Bando per raggruppamenti di laboratori di ricerca – TIRISICO – [J42F17000120009].

Valore progetto: 1 000 000€

Partners: Università degli studi di Modena e Reggio, Università degli studi di Ferrara, Unicusano, Ri.Cos – Consorzio per la ricerca e il trasferimento tecnologico

Responsabile scientifico Unicusano: prof. Barbara Ferracuti

Descrizione progetto (parte Unicusano): UNICUSANO si occuperà di sviluppare dei nuovi sistemi di connessioni ad alte performance in zona sismica per il collegamento delle strutture in legno pareti in XLAM alle fondazioni. Dopo una selezione delle tipologie di connessioni, si procederà alla valutazione delle loro attuali performance attraverso modelli numerici, impiegati successivamente per ottimizzare il comportamento delle connessioni. Al termine del processo di validazione del sistema di connessione si intendono sviluppare delle procedure di progettazione di base, che verranno implementate in un software di calcolo commerciale.

 

Nome Progetto: Smart composite Laminates

Asse: Progetto Nazionale PRIN 2015

Durata: 36 mesi  (02/2017 – 02/2020)

Valore progetto: 618 094€

Partners: Università di Bologna, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Parma, Unicusano, Università della Calabria

Responsabile scientifico Unicusano: prof. Riccardo Panciroli

Descrizione progetto: Il progetto ha come fino ultimo lo sviluppo di materiali compositi avanzati e innovativi mediante l’introduzione all’interno del laminato di leghe a memoria di forma e nanotubi piezoelettrici. L’obiettivo è quello di creare dei componenti cosiddetti intelligenti, ad esempio strutture capaci di mutare la loro forma tramite impulsi elettrici o termici, strutture capaci di assorbire l’energia meccanica fornita dall’esterno e trasformarla in potenziale elettrico, o in grado di variare selettivamente la risposta in frequenza mediante la variazione dello smorzamento.

 

Nome Progetto: Combined numerical and experimental methodology for fluid structure interaction in free surface flows under impulsive loading (NEMESIS) – Settore ERC PE8.

Asse: Progetto nazionale PRIN 2015

Durata: 36 mesi

Valore progetto: 488 496€

Partners: Università per Stranieri di Perugia, Tuscia, Unicusano, Università tor Vergata, Università di Perugia

Responsabile scientifico Unicusano: ing. Silvia Di Francesco

Descrizione progetto: La ricerca propone  lo studio dell’interazione fluido-struttura nei flussi a pelo libero nel caso di eventi impulsivi. In particolar modo si prevede di sviluppare una metodologia combinata teorico-numerica -sperimentale basata su modelli fluidodinamici (CFD), strutturali (FEM) e tecniche di misura con sensori FBG. Le simulazioni numeriche saranno sviluppate utilizzando modelli continui e mesoscopici ad hoc.

 

ATTIVITA’ DI RICERCA DEI DOCENTI E RICERCATORI DI INGEGNERIA DELL’UNICUSANO

 

Argomenti di ricerca:

  • Caratterizzazione elettronica e optoelettronica di diamante CVD e semiconduttori

Partners: Dipartimento di fisica di Roma Tre, Accademia delle Scienze di Mosca, gruppo di struttura della materia del CNR di Montelibretti.

Responsabili scientifici Unicusano: prof. Stefano Salvatori, prof. Pietro Oliva

Descrizione progetto: La ricerca è principalmente focalizzata sulla caratterizzazione elettronica ed optoelettronica del diamante sintetico la cui applicazione finale sarà quella di rivelatore di particelle in ambiente aggressivo. Le ricadute spaziano dalle applicazioni industriali, a quelle spaziali e a quelle mediche (il diamante sintetico è usato come elemento sensibile nei dosimetri impiegati in ambito radioterapico).


  • Modellazione di sistemi per la conversione di energia e lo scambio di calore

  • Modellazione e progettazione di materiali innovativi e tecnologie di produzione

  • Modellazione, analisi sperimentale e progettazione di componenti meccanici e strutturali con materiali innovativi in campo dinamico

  • Progettazione di sistemi elettronici dedicati

  • Progetto e applicazioni dei materiali artificiali ingegnerizzati, metamateriali e metasuperfici

  • Modellazione di fenomeni fluidodinamici di interesse ingegneristico attraverso un approccio Lattice Boltzmann

  • Analisi e valutazione delle prestazioni di sistemi di rimozione della anidride carbonica

  • Analisi e sintesi di algoritmi di rivelazione adattativa di segnali radar e/o sonar

  • Studio di Incertezze in processi di produzione basate su algebra degli intervalli o algebra “fuzzy” per lo studio della variabilità di processo.

  • L’attività di ricerca, teorica e sperimentale, è dedicata allo studio ed allo sviluppo di sistemi energetici avanzati

  • Modellazione numerica in zona sismica di strutture in cemento armato, muratura e legno

  • Studio del comportamento dinamico di fondazioni e opere di sostegno

  • Modellazione di fenomeni idraulici complessi

  • Analisi costi-benefici di soluzioni di trasporto urbani

 

Comments are closed.