Nella rete di imprese Amici Unicusano, a sostegno della ricerca scientifica, c’è spazio anche per un particolare settore: arredamenti e attrezzature per la ristorazione. È l’esempio di Cecchetti Arredamenti, parte del progetto dell’Ateneo romano, che fa della tecnologia e dei materiali nelle cucine di piccoli e grandi ristoranti (e mense) il proprio core business.

Arredamenti per Ristoranti:  intervista a Flavio Cecchetti, uno dei titolari, su Radio Cusano Campus.

 

Come nasce la vostra azienda?

«L’attività parte nel 1975: è stata avviata dai nostri genitori, che da dieci anni ci hanno lasciato le redini dell’azienda. Ci muoviamo essenzialmente nel canale della ristorazione: abbiamo deciso di mantenere questo nome che rappresenta ormai un marchio storico per la capitale».

Dai piccoli ristoranti alle mense aziendali: il vostro lavoro in cosa consiste?

«È un impegno complesso ma gratificante, che va dalla progettazione alla realizzazione degli spazi di ristorazione. A volte anche solo con la fornitura dei materiali e della tecnologia da cucina, dai piccoli ai grandi forni, all’arredo bar o della sala. Lavoriamo in tandem con degli architetti per offrire il meglio sia dal punto di vista del supporto tecnologico sia dell’allestimento: quindi il lato organizzativo e il lato estetico. Pertanto ci impegniamo nell’accostamento di materiali e colori, creando il giusto mix tra lato tecnico e lato estetico. Perché l’arredamento si deve sposare con l’ambiente e le esigenze».

Arredamenti per ristoranti: c’è qualche tendenza al momento?

«No, anche perché l’arredamento cambia a seconda dell’attività e anche dove si trova. Per chi deve arredare un agriturismo, ad esempio, si sceglie qualcosa di più vicino alla tradizione, mentre per situazioni più urbane si vira sul moderno. Inoltre ogni locale deve essere in armonia anche con il territorio o la zona in cui si trova, è importante».

La tecnologia è entrata prepotentemente in cucina?

«Sì, soprattutto perché aiuta a snellire i tempi, a economizzare i prodotti e a offrire un servizio migliore. Pensiamo solo ai forni autopulenti: levano incombenze al ristoratore e garantiscono igiene al cliente. La tecnologia va considerata un investimento, che porta a efficienza e qualità».

Cecchetti Arredamenti collaborava già con la Cusano, avendo fornito in modo esemplare i materiali della mensa dell’Ateneo che – anche grazie all’equipaggiamento – garantisce alta qualità e varietà di pasti. Ora c’è il progetto Amici Unicusano.

«È un progetto moderno, che si proietta su nuovi punti di vista. Ci sembra giusto allargare i nostri orizzonti e aprire la mente: è una strada che si percorre al di là di quello che può portare. Sia per l’investimento sulla ricerca che sui talenti universitari».

Scopri tutte le altre aziende partner che hanno già aderito al network Amici Unicusano!